<font color=red>[Impostare il Nome del Comune nella funzione Impostazioni Generali]</font>

LINEE GUIDA  FINALIZZATE ALL'ADOZIONE DI UN  CANE

Allegato A alla deliberazione  di Giunta n. 46_ del 11/04/2012__

 

  LINEE GUIDA FINALIZZATE ALL’ADOZIONE

DI CANI RANDAGI NEL COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE (SR)

   

PROGETTO “ADOTTA UN AMICO A 4 ZAMPE!”.

Art. 1 FINALITÀ

Le presenti disposizioni disciplinano le modalità di concessione di contributi a fondo perduto per l’adozione di cani abbandonati ospitati presso il canile convenzionato con il Comune di Palazzolo Acreide (SR), ovvero cani vaganti sterilizzati e registrati a nome del Comune (cosiddetti “cani di quartiere”).
La finalità del progetto Adotta un amico a 4 zampe!è l’incentivazione all'affidamento di cani randagi catturati nel territorio comunale, al fine di garantire il loro benessere, contrastare il fenomeno del randagismo ed economizzare le spese derivanti dal mantenimento dei cani medesimi.
 
 

Art. 2 REQUISITI PER L'AFFIDAMENTO DEFINITIVO DEGLI ANIMALI

I cani randagi catturati sul territorio del Comune di Palazzolo A. (SR) e ricoverati presso il canile convenzionato, ovvero sterilizzati e registrati a nome del Comune potranno essere affidati definitivamente qualora ricorrano le seguenti condizioni in capo al soggetto aspirante affidatario:
1) compimento del diciottesimo anno di età ai fini della capacità di intendere e volere;
2) garanzia di adeguato trattamento, con impegno al mantenimento dell'animale in buone condizioni presso la propria abitazione, in ambiente idoneo ad ospitarlo, in relazione alla taglia, alle esigenze proprie della razza, assicurando le previste vaccinazioni e cure veterinarie;
3) assenza di condanne penali per maltrattamenti ad animali a carico del richiedente o di altri componenti il nucleo familiare;
4) consenso a far visionare il cane dopo l’adozione, anche senza preavviso, agli uffici comunali preposti, allo scopo di accertare la corretta tenuta dell'animale;
5) aver adottato il cane in data successiva alla pubblicazione del presente bando sul sito internet del Comune di Palazzolo Acreide (SR) www.comune.palazzoloacreide.gov.it
Non potranno essere affidati più di due cani per nucleo familiare (famiglia anagrafica).
L’affido definitivo dei cani ricoverati potrà avvenire   trascorsi 30 (trenta) giorni dal ricovero presso la struttura, ovvero previa verifica della docilità dell’animale da parte degli organi preposti.
Dal momento dell'affido, sono trasferiti all'affidatario tutti gli obblighi e le responsabilità del proprietario di animali ai sensi delle leggi vigenti.
 

ART. 3 MODALITA’ PER L’AFFIDAMENTO DEGLIANIMALI

L’adozione definitiva dei cani presenti presso il canile avviene direttamente presso la struttura convenzionata che si occupa delle pratiche per il passaggio di proprietà dell’animale affidato dal Comune all’adottante e della relativa comunicazione all’ A.S.P. Siracusa competente ed iscrizione all’Anagrafe Canina.
L’adozione deve essere preceduta da una valutazione da parte del Servizio Veterinario dell’ASP Siracusa circa l’idoneità del cane prescelto all’affidamento.
II responsabile della struttura convenzionata dovrà comunicare senza ritardo all'Ufficio comunale competente il nominativo del cittadino a cui e' stato consegnato il cane affidato, che dovrà essere necessariamente un cane a carico del Comune di Palazzolo Acreide (SR).
Nel caso di cane non ricoverato al canile, la precedenza di adozione verrà curata dall’Ufficio Comunale e trasmessa dallo stesso all’A.S.P. di Siracusa.
 

Art. 4: CONTRIBUTO ECONOMICO

Ai soggetti cui sarà affidato in via definitiva un cane, sarà erogato un contributo economico, omnicomprensivo, quale concorso nelle spese di alimentazione e cura dell’animale, fino ad esaurimento fondi, previa presentazione di idonea documentazione di cui al successivo art. 5 delle presenti Linee Guida, per una somma complessiva pari ad:

­
Il contributo, così come sopra quantificato verrà corrisposto in due rate:

Qualora l’animale deceda prima del compimento dei dieci mesi dall’adozione, la concessione del contributo è così regolata:

Art. 5: MODALITA’ PER LA CORRESPONSIONE DEL CONTRIBUTO ECONOMICO

Il contributo verrà erogato esclusivamente dietro presentazione di specifica documentazione (ricevute, fatture ecc.) che attesti l’acquisto, da parte del proprietario dell’animale, di alimenti per il cane, espletamento di visite veterinarie o acquisto di altri prodotti per il benessere e la cura dell’animale.
Le domande di contributo – secondo lo schema allegato al presente atto, allegato 1) -sono presentate dal cittadino al Protocollo Generale del Comune di Palazzolo Acreide.
Il procedimento di erogazione del contributo, previa espletamento dell’istruttoria finalizzata all’accertamento dei requisiti di cui all’art. 2 ed all’accertamento presso l’Anagrafe Canina dell’avvenuta intestazione del cane in capo al richiedente, si concluderà nel termine massimo di giorni sessanta dalla data di adozione definitiva.
L’Ufficio competente per l’istruttoria delle pratiche è il IV Settore LL.PP. e Servizi.

Art. 6 CONTROLLI PERIODICI

Il Comune può effettuare, a sua discrezione, controlli periodici atti a verificare il corretto mantenimento degli animali, avvalendosi dei competenti organi di controllo.
 

Art. 7: SMARRIMENTO E/O CESSIONE O DECESSO DELL'ANIMALE

L’affidatario si impegna a mantenere il cane in buone condizioni di salute presso la propria residenza.
Nel caso l'animale dovesse morire, oppure fosse smarrito, l'assegnatario è tenuto a comunicarlo al IV Settore LL. PP. e Servizi entro e non oltre le 48 (quarantotto) ore.
Nel caso l'assegnatario volesse cederlo ad altri, è tenuto ad avvertire preventivamente il ………….. competente indicando altresì la persona cui verrà ceduto. In tal caso l’Ufficio, una volta verificati tutti i requisiti di cui all’art. 2 delle presenti Linee Guida, provvederà ad erogare al nuovo possessore la seconda rata del contributo, sempre dietro presentazione della documentazione giustificatrice di cui all’art. 5
 

Art. 8 : ACCERTAMENTI E SANZIONI

Nei casi di
-di maltrattamento,
-abbandono,
 -smarrimento dell’animale,
 -cessione non autorizzata,
-condizioni di detenzione non etologicamente idonee, secondo le valutazioni effettuate anche solo dal IV Settore LL.PP. e Servizi del Comune  competente, l’Amministrazione provvederà ad applicare le sanzioni previste dalla legge, nonché provvederà a revocare tempestivamente l'affido disponendo il ricovero dell'animale presso la struttura convenzionata, con obbligo immediato di rimborso del contributo erogato e salva la segnalazione alle Autorità competenti per i casi accertati di maltrattamento e/o abbandono.
 

Art. 9 ADOZIONI A DISTANZA

Per contrastare con maggior forza il triste fenomeno del randagismo e regalare qualche coccola in più ai cani più anziani che difficilmente possono sperare in un’adozione definitiva, il Comune favorisce l’adozione a distanza di un cane, appartenente al Comune di Palazzolo Acreide (SR), ricoverato presso il canile convenzionato.
L’adozione a distanza è consentita a singole persone o gruppi di persone (es. scuole, associazioni, comitati, ecc.).
All’adottante singolo o alle persone individuate dal gruppo come responsabili è rilasciato un Attestato di Adozione nel quale vengono indicati i dati anagrafici del cane, la sua fotografia e le norme di cui alle presenti Linee Guida.
Il cane adottato a distanza resta di proprietà comunale e può essere richiesto in adozione definitiva anche da persona diversa dall’adottante a distanza.
Lo stesso cane può essere adottato a distanza anche da più persone.
Le fotografie dei cani adottabili sono liberamente consultabili presso il sito del Comune di Palazzolo A. www.comune.palazzoloacreide.gov.it è possibile in ogni caso contattare direttamente il IV Settore LL.PP. e Servizi – geom. Salvatore Lombardo tel. 0931/ 871269.
 

Art. 10 MODALITA’ PER L’ADOZIONE DI UN CANE A DISTANZA

Le domande per l’adozione a distanza, di cui allo schema allegato 2) al presente atto, sono presentate presso il IV Settore LL.PP. e Servizi  ed il cane prescelto dovrà essere necessariamente un cane a carico del Comune di Palazzolo A. (SR).
Chi adotta un cane a distanza dovrà versare al Comune una quota simbolica minima di € 10,00 (dieci) mensili.
Sono ammessi versamenti complessivi trimestrali, semestrali o annuali.
Le somme donate saranno utilizzate per il cane adottato a distanza o, indiscriminatamente, per tutti i cani del canile ovvero per spese mediche straordinarie, per promuovere le adozioni, per sostenere campagne contro gli abbandoni o per organizzare manifestazioni in favore dei nostri amici a 4 zampe.
Qualora il cane prescelto venisse richiesto in adozione definitiva da altra persona, chi lo ha adottato a distanza verrà tempestivamente informato ed avrà tre giorni di tempo per dichiarare la propria intenzione di adottare definitivamente il cane.
Il IV Settore LL.PP. e Servizi , a seguito di colloquio ed eventuale sopralluogo, previa istruttoria, valuterà quali condizioni siano le più idonee per l’animale.
Qualora il cane adottato a distanza deceda oppure venga adottato definitivamente da altra persona, l’adottante a distanza potrà scegliere un altro cane ospite del canile per il periodo residuo di adozione a distanza ancora da fruire.
L’adozione a distanza non comporta obblighi e può essere sospesa in qualsiasi momento.
 

Art. 11 DIRITTI E DOVERI DEGLI ADOTTANTI A DISTANZA

Tale tipologia di adozione consente di incontrare il cane prescelto negli orari di apertura al pubblico della struttura convenzionata.
Fotografie e testimonianze in merito all’adozione a distanza saranno, previo consenso, pubblicate sul sito internet del Comune.
 

Art. 12 PUBBLICITA’

II Comune di Palazzolo A. (SR) adotta, anche in collaborazione con le associazioni locali, tutte le forme di pubblicità (manifesti, volantini, mass-media, sito web, iniziative presso le scuole ecc.) per l'affidamento dei cani ricoverati presso il canile convenzionato al fine di contrastare il fenomeno del randagismo e tutelare il benessere animale.